Lo spreco alimentare e la fame non sono connessi da un legame tanto lineare: una serie più profonda di cause, conseguenze e implicazioni rivela come l’emergenza non possa essere risolta soltanto donando il surplus ai bisognosi.

Le statistiche nude e crude non sono sempre facili da comprendere. Per questo, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) ha prodotto un video in cui mostra le implicazioni nascoste dello spreco alimentare: effetto serra, disastri climatici, deforestazione e siccità sono le conseguenze del fatto che il 30% del raccolto globale viene sprecato. Un totale di circa 700 miliardi di danni ambientali, che condurrebbero a un’emergenza per la fame ancora più estesa. Il cambio climatico è anche una conseguenza dello spreco alimentare.

Una presa di coscienza può segnare l’inizio della lotta contro lo spreco alimentare. Può essere ulteriormente un modo in cui salvare l'ambiente. Oltre ad avanzare questo invito, il video suggerisce alcuni ottimi consigli su pratiche e gesti da introdurre facilmente nella nostra quotidianità. E’ il tempo di agire!