In occasione del Salone del Mobile di Milano, Food for Soul scende in campo per incontrare il pubblico al Refettorio Ambrosiano e promuovere la partnership con Grundig 

Il Refettorio Ambrosiano sarà uno dei luoghi protagonisti del prossimo Fuorisalone della Milano Design Week, che con un calendario ricco di eventi e iniziative aprirà le porte ai visitatori dal 12 al 17 Aprile. In particolare, il Refettorio ospiterà l’installazione “Ut unum”, specificatamente creata per il sito dell’architetto Anna Barbara. Il progetto vuole offrire non solo una riflessione sul valore della luce intesa come elemento simbolico, ma anche un invito a continuare a diffondere i valori Food for Soul: a comporre l’opera, infatti, sono tessuti provenienti da scarti industriali, gli stessi scarti che diventano qui risorsa di bellezza e creatività. “Il Salone del Mobile è la manifestazione culturale più importante non solo di Milano ma d’Italia; è quindi giusto che il Refettorio Ambrosiano vi faccia parte e testimoni la sua capacità progettuale, presentando oggetti utili e belli.” Così ha dichiarato Davide Rampello, curatore culturale del Refettorio. A concludere il programma di eventi sarà un pranzo preparato dallo chef Andrea Aprea del ristorante VUN la domenica 17.

Ma l’associazione Food for Soul non si fermerà solo in Piazza Greco: uscirà dal luogo in cui è nata per incontrare il pubblico al Salone del Mobile. Qui verrà presentata ufficialmente la partnership con Grundig, confermando così l’impegno dell’azienda nella lotta contro lo spreco alimentare e nella promozione della sostenibilità ambientale. Nello stand Grundig verranno presentate ricette di recupero create da chef italiani, già amici del Refettorio Ambrosiano, tra cui Viviana Varese, i fratelli Costardi, Ugo Alciati e Matias Perdomo. Un’ottima occasione per rinnovare l’impegno comune contro la fame e lo spreco alimentare.