Grazie all’importante sostegno della fondazione filantropica americana, Food for Soul esporterà il modello del Refettorio negli Stati Uniti

Abbiamo una grande notizia! Negli ultimi mesi abbiamo instaurato un dialogo con The Rockefeller Foundation, che ha notato il lavoro di Food for Soul nella lotta contro lo spreco alimentare, verso l'inclusione sociale. La fondazione ha confermato che supporterà Food for Soul, con contributi finanziari e di consulenza, nella sostenibilità della sua espansione. Il che include anche esportare il modello del Refettorio negli Stati Uniti.

Per il 2019, speriamo di aprire nuovi Refettori in almeno due città degli Stati Uniti. Food for Soul impegnerà il prossimo anno nell'analisi delle necessità e il vaglio delle opportunità di potenziali location americane, in previsione della ricerca di partner locali che supportino ciascun progetto. Le prime città che stiamo prendendo in considerazione includono New York, Miami, New Orleans e Detroit.

Proprio come i precedenti progetti, i Refettori che vogliamo aprire negli Stati Uniti fungeranno da catalizzatori a beneficio della comunità locale, in cui il surplus alimentare potrà essere trasformato in pasti nutrienti per i bisognosi. I Refettori inviteranno anche giovani aspiranti chef della comunità per potenziare il loro talento culinario e dar loro la possibilità di fare esperienza in cucina. Con l'aiuto di designer, architetti e artisti, ogni Refettorio diventerà un centro di riferimento per la promozione del benessere e dell'inclusione sociale.

Siamo veramente entusiasti di avere il sostegno di una fondazione come Rockefeller, la cui storia mostra un costante e saldo sostegno alle iniziative legate al benessere e alla resilienza in tutto il mondo. Nel 2016, la fondazione ha lanciato il programma YieldWise, destinando 130 milioni di dollari a progetti sullo spreco alimentare, e recentemente ha finanziato il documentario intitolato WASTED! The Story of Food Waste.

A proposito della partnership, Rajiv Shah, presidente di Rockefeller Foundation, ha commentato: “Un network di Food for Soul per tutti gli Stati Uniti ci aiuterà a nutrire più persone con il cibo che abbiamo a disposizione e a offrire un nuovo modello per affrontare la povertà urbana attraverso l’inclusione sociale. Sono emozionato che la Fondazione supporti tale impegno.”

Forti del supporto di Rockefeller e della nostra esperienza, riusciremo a stabilire un nuovo stardard per i nostri Refettori, perseguendo così la nostra missione verso l'inclusione sociale. Massimo Bottura, in quanto nostro fondatore, ha commentato: "Siamo emozionati di avere dalla nostra parte il supporto del Rockefeller Foundation per lavorare affinché il nostro impatto abbia maggio eco e che si realizzi in modalità sostenibili. Siamo felicissimi, inoltre di presentare il modello del Refettorio in America."

Visita il nostro sito e seguici sui social per restare aggiornato sui progetti futuri di Food for Soul, oppure scrivici a info@foodforsoul.it